Crimini informatici

Dal Phishing al Tabnabbing: profili giuridici

“Il problema non è SE verremo attaccati ma… QUANDO.” Questo è lo slogan più gettonato dai maggiori esperti di cybersecurity ed è, senza dubbio, quello che più corrisponde alla realtà. Il web è un luogo pericoloso ed è irrilevante se siamo utenti privati o grandi aziende, l’attacco è dietro l’angolo e non dobbiamo mai farci …

Dal Phishing al Tabnabbing: profili giuridici Leggi altro »

Diffamazione aggravata per messaggi offensivi nel blog (Cass. pen., sez. V, sentenza n° 2929 del 22/01/2019)

Pubblicare commenti offensivi su un blog integra il reato di diffamazione aggravata ai sensi dell’art. 595, comma 3, c.p. Un blogger milanese, è stato recentemente condannato dalla Corte di Appello del capoluogo lombardo per aver pubblicato alcuni messaggi denigratori sul proprio sito web. Tale sentenza veniva confermata dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. …

Diffamazione aggravata per messaggi offensivi nel blog (Cass. pen., sez. V, sentenza n° 2929 del 22/01/2019) Leggi altro »

Facebook: il marito che accede al profilo della moglie senza permesso commette reato (Cass. penale, sez. V, sent. n. 2905 del 29/01/2019)

Tra moglie e marito non mettere il dito. Dicono! Ma quando il marito geloso (forse troppo!) accede al profilo Facebook della moglie, senza il permesso di quest’ultima, il dito ce lo mette la Corte di Cassazione. Con la sentenza del 29 Gennaio 2019 n. 2905 la Suprema Corte ha trattato la questione dell’accesso abusivo di …

Facebook: il marito che accede al profilo della moglie senza permesso commette reato (Cass. penale, sez. V, sent. n. 2905 del 29/01/2019) Leggi altro »

WhatsApp: circostanza aggravante del reato di Stalking (Cass. Pen., sez. V, sent. n. 3989 del 28 gennaio 2019)

Sussiste la circostanza aggravante dell’uso del mezzo informatico se lo stalking avviene con Whatsapp. E’ di questo avviso la Corte di Cassazione nella sentenza n. 3989/2019. La vicenda processuale riguardava un uomo condannato alla pena di 6 mesi di reclusione per il reato di stalking di cui all’art. 612-bis c.p. . L’imputato impugnava la sentenza …

WhatsApp: circostanza aggravante del reato di Stalking (Cass. Pen., sez. V, sent. n. 3989 del 28 gennaio 2019) Leggi altro »

Scroll to Top