Quando é configurabile il reato di diffamazione a mezzo pec? (Cass. pen., sez. V, sent. n. 34831/2020)

La Corte di Cassazione è intervenuta con la sentenza n. 34831/2020 sul reato di diffamazione aggravata compiuta a mezzo pec, soffermandosi sulla scriminante del diritto di critica e sulla valutazione del requisito della continenza.

Anche il soggetto abilitato può rispondere del reato di accesso abusivo a sistema informatico (Cass. pen., sez. V, sent. n. 34296/2020)

Risponde del reato di accesso abusivo al sistema informatico ex art. 615-ter c.p. il socio di studio che fa il backup dei dati aziendali dal pc d’ufficio per scopi estranei a quelli per i quali la facoltà di accesso gli é stata attribuita.

Digital kidnapping: rischi e conseguenze del “rapimento digitale”

Non è il classico furto di identità in cui qualcuno si sostituisce alla sua ignara vittima per svuotargli il conto corrente o rubargli la carta di credito, il fenomeno del Digital kidnapping è un vero e proprio “rapimento digitale” che può avere ripercussioni drammatiche sulla vita del minore e della sua famiglia.