Mostra 21 Risultato(i)
E-commerce Giurisprudenza

Truffa contrattuale online: é configurabile l’aggravante della minorata difesa?

“Sussiste l’aggravante della minorata difesa, nell’ipotesi di truffa commessa attraverso la vendita di prodotti online, poiché, in tal caso, la distanza tra il luogo ove si trova la vittima e quello in cui invece si trova l’agente determina la posizione di maggior favore di quest’ultimo, che può facilmente schermare la sua identità, fuggire e non sottoporre il prodotto venduto ad alcun efficace controllo da parte dell’acquirente.” (Cass. pen., sent. n. 2902/2022)

Social network

Quando il razzismo é social, anche un “like” può costituire un grave indizio nel reato di istigazione all’odio razziale

Il “mi piace” ad un post razzista rappresenta un indizio del reato di istigazione all’odio razziale qualora, sommato con altre evidenze come l’adesione ad un gruppo virtuale filonazista, contribuisca alla maggiore diffusione di un messaggio idoneo, già di per sé, a raggiungere un numero indeterminato di persone. Questo é quanto statuito dalla Cassazione penale (sez. I) con la sentenza n. 4534 del 9 febbraio 2022.

Privacy e Trattamento dei dati personali

“Sauna a luci rosse”: l’utilizzo improprio di fotografie non dà sempre diritto al risarcimento del danno

Può una fotografia essere impiegata per uno scopo diverso da quello per il quale è stata scattata? Secondo la Cassazione la risposta é affermativa. Non sorge dunque in automatico la tutela risarcitoria, laddove la pubblicazione rientri nella soglia di normale tollerabilità e pertanto non sia nemmeno potenzialmente lesiva.